post

Asd femminile Riccione, Filippo Migani : “Le ragazze avvertono il bisogno di crescere e socializzare in gruppo”

Punto della situazione nell’under 15 affidata al mister Filippo Migani

Di seguito le due dichiarazioni.

“Mi ero riproposto, ad inizio stagione, di tornare alle origini, allenando il settore giovanile, carico di entusiasmo e rinnovate ambizioni; al di là del momento particolare che viviamo, l’esperienza sta procedendo in maniera positiva; le ragazze (classe 2006 e 2007) mi seguono attentamente, sono molto recettive, hanno tanta voglia di apprendere e di crescere; il gruppo a disposizione è disomogeneo, ci sono almeno 5-7 elementi di valore destinate a fare il salto di qualità in prospettiva, altre sulle quali ci sarà da lavorare ed alcune che si aggregano al gruppo per puro divertimento, senza particolari pretese; ho avuto conferma che le femmine sono molto più disciplinate e accorte nel seguire gli insegnamenti rispetto ai maschietti, si predispongono sicuramente meglio nei confronti dell’istruttore; ci manca purtroppo la prova del campo, l’unica che ci garantirebbe di poter testare in maniera concreta l’avvenuta crescita delle nostre ragazze; a tal proposito sarebbe quanto mai confortante e liberatorio potersi confrontare con altre coetanee in gare ufficiali.

Stiamo continuando ad allenarci in osservanza delle disposizioni del Dpcm, mantenendo le distanze, evitando contatti fisici, evitando l’uso dei trasporti e dello spogliatoio, usando le dovute accortezze per limare quanto più possibile i disagi che l’osservanza di un simile protocollo può inevitabilmente procurare.

Le ragazze hanno bisogno di stare in gruppo, fa parte del loro istinto naturale socializzare; a livello psicologico permettere loro di svolgere attività fisica durante l’allenamento due volte alla settimana è di fondamentale importanza per la loro crescita; andiamo avanti con coraggio e determinazione, pur consapevoli che ci sono dei piccoli rischi a cui si va incontro, augurandosi di ritornare alla normalità quanto prima possibile”.

Asd femminile Riccione, comunicato stampa

post

Asd femminile Riccione, Federico Casadei : “Il ritorno alla normalità ci farà vivere momenti sorprendenti”

Punto della situazione in casa juniores affidata al mister Federico Casadei. Di seguito le due dichiarazioni. “La stagione non è mai partita per cause di forza maggiore ma non ci siamo persi d’animo, riuscendo ad ottimizzare il tempo e le risorse disponibili, nei limiti delle condizioni che ci sono state poste. Abbiamo continuato ad allenarci osservando il protocollo, evitando partitelle e contatti fisici tra le atlete, intensificando la preparazione sulla tecnica e velocità di esecuzione, usando sempre la palla. Stiamo osservando tutte le misure del distanziamento sociale facendo la nostra parte, misurando la temperatura all’ingresso al campo di gioco, usando gel, disinfettanti ed evitando l’uso dello spogliatoio. L’entusiasmo delle ragazze, il loro impegno, dedizione e sacrificio è encomiabile e ci ripaga di tutti i sacrifici e le rinunce che stiamo effettuando in questo lungo periodo; ho la fortuna di lavorare con un gruppo di atlete molte recettive e disciplinate, sempre attente e partecipi agli eventi con un’attenzione che è da esempio per gli adulti e di buon auspicio per il futuro. Stiamo effettuando una preparazione più lunga del solito ma sono convinto che nel momento in cui si tornerà a giocare, sarà ancora più bello e divertente scendere in campo con un entusiasmo e una carica che esploderà in maniera energica, sorprendendo tutti; sono convinto che lo scotto che stiamo pagando adesso ci permetterà di godere doppiamente più avanti. Asd femminile Riccione, ufficio stampa
post

Asd femminile Riccione, Matteo Ingrosso : “Siamo una delle poche società di categoria con un protocollo interno anti Covid”

Il Dipartimento calcio femminile della LND con comunicato numero 34 ha ufficializzato l’annullamento delle competizioni della Coppa Italia di serie C e della fase nazionale del campionato Juniores, stabilendo la ripresa del campionato al 24 Gennaio 2021 e la disputa dei recuperi nelle date del 10 e 17 Gennaio con il relativo calendario che sarà ufficializzato con successive comunicazioni.

Ne parliamo con il dirigente romagnolo Matteo Ingrosso, responsabile organizzativo della prima squadra nonchè della juniores regionale.

Ciao Matteo, un commento sulla decisione di riprendere il campionato a Gennaio

“La decisione intrapresa dalla Lnd è un per certo verso giusta perché ricominciare a giocare da Gennaio consentirebbe alle squadre di poter completare la stagione agonistica ma allo stesso tempo rimane incompleta perchè restano diverse incognite, in quanto, al momento, non è stato ancora adottato un protocollo per la categoria, essendo assente alcun obbligo di prevenzione e tutela sanitaria nei confronti delle atlete”.

Annullamento della fase nazionale del campionato juniores

“La scelta appare quanto mai saggia ed inevitabile ma occorre trovare delle soluzioni perlomeno per far ripartire la fase regionale, consentendo alle giovani ragazze di disputare anche un numero di partite superiori alle 10 previste; si potrebbe adottare una soluzione che consentirebbe di disputare gare di Coppa ed altre di campionato, un’idea che garantirebbe alle atlete di fare esperienza e proseguire il percorso di crescita, aspetto fondamentale per la loro età, dopo i numerosi stop forzati di questa stagione”.

Programmi di allenamento

“Continueremo a seguire ed osservare le linee guide del Dpcm, sostenendo allenamenti di gruppo a distanza o individuali, consentendo alle ragazze di poter scegliere la modalità, se da casa o al campo sportivo, pur consapevoli del mancato utilizzo degli spogliatoi; almeno nelle prossime due settimane continueremo su questa linea d’onda, rispettando la tabella stilata dal nostro preparatore atletico Manzaroli, proponendoci purtuttavia di effettuare un richiamo generale della squadra in prossimità della ripresa delle gare”.

Analisi della stagione della prima squadra

“Non siamo stati affatto fortunati in questo avvio di stagione, siamo stati costretti a giocare in formazione rimaneggiata senza diverse pedine importanti, pur apprezzando chi è sceso in campo per onorare la maglia; possiamo e dobbiamo fare meglio con l’auspicio di poter contare finalmente sulla quasi totalità della rosa in organico”.

Il protocollo Covid in casa Riccione

“Siamo state una delle prime società sportive ad aver adottato nella categoria un protocollo interno con test sierologici, uso di mascherine, gel e sanificazione degli ambienti; lo scorso 13 Novembre, su indicazione del nostro medico sociale, il dott. De Siena, abbiamo effettuato dei test sierologici collettivi su 40 persone del gruppo con esiti tutti negativi; purtroppo in settimana si è verificato il primo caso di positività al Covid di una nostra tesserata e a tal proposito abbiamo subito provveduto, come da protocollo, ad avvisare l’Asl, provvedendo allo stop di ogni attività sportiva all’interno dell’impianto nonché a far effettuare i tamponi alle persone venute in contatto con il soggetto positivo con gli esiti dei test che per fortuna sono risultati negativi”.

 

Asd femminile Riccione, comunicato stampa

 

 

post

Claudia Marchi : “Il calcio femminile a Riccione, un autentico evento nell’evento”

A tu per tu con Claudia Marchi, figura determinante nella promozione del brand societario, addetta alle public relation, scrittrice nonché ex portavoce del Rimini maschile.

Il momento della squadra

“Ho assistito in tribuna alla gara con il Bologna in un clima surreale, in un’atmosfera che già lasciava presagire la sospensione del campionato; al di là del risultato maturato in campo e della classifica non entusiasmante mi hanno molto impressionato le ragazze che si sono distinte per la loro determinazione e professionalità, lottando su ogni palla fino allo stremo delle forze; il loro entusiasmo e la loro abnegazione fa ben sperare per il futuro, sono la parte sana e migliore della società, motivate da pura passione ed ideali”.  

L’ambiente a Riccione

“Arianna Fabbri è una donna straordinaria, umile ed altruista allo stesso tempo, una persona dotata di grande umanità, un autentico porto sicuro per tutti coloro che la circondano; ammirevole la sua capacità nel saper affrontare ogni situazione con self control, mantenendo l’attenzione in ogni circostanza con educazione e rispetto; le sue caratteristiche la consacrano senza dubbio la persona migliore a guidare la società”.

Il tuo libro “Ce la facciamo”?

“E’ stato un lavoro introspettivo ed autobiografico svolto durante il periodo di lockdown; ho voluto raccontare le mie esperienze dolorose di vita vissuta, dalla depressione alla lotta al tumore, dalla perdita dei genitori alla separazione da mio marito con l’intento di trasmettere coraggio a chi si trova in queste situazioni, infondendo fiducia a chi vive nella sofferenza, un utile aiuto non solo a me stessa ma soprattutto a chi sta ancora vivendo il delicato momento, cercando con fatica di superarlo”.

La promozione del movimento

 “Il periodo che viviamo ha frenato purtroppo una serie di eventi ed iniziative che avevamo in cantiere a Riccione; la bellezza della città, i colori del mare, richiamati nello stemma societario, sono un brand che di per sé non ha certo bisogno di pubblicità, saranno le basi su cui poter lavorare presto per continuare a promuovere il nostro movimento.

Non ci resta che valorizzare al meglio questo periodo di distanziamento sociale, facendo un lavoro interiore che possa servirci per migliorare e favorire il nascere di idee nuove; se ognuno di noi riesce a fare la propria parte potremmo vincere questa battaglia ed affrontare nuovamente la vita in discesa”.

 

post

Asd femminile Riccione, Mirco Balacich : “Mi piacerebbe poter riprendere a giocare con tutti gli effettivi a disposizione”

All’indomani della sospensione del torneo, facciamo il punto della situazione in casa romagnola con il mister Mirco Balacich.

Campionato sospeso fino al 3 Dicembre

“La sospensione del torneo andava effettuata almeno due settimane prima, non appena si era deciso di interrompere il campionato interregionale e la serie D; ritengo che sia stato alquanto paradossale non far scendere in campo nella stessa regione il Rimini nel maschile e far continuare a giocare il Riccione nel femminile”.

Gli allenamenti

 “La ripresa del campionato resta un punto interrogativo ma noi continuiamo a rispettare la nostra tabella di marcia con tre allenamenti settimanali al campo sportivo pur nella limitazione di dover sottostare ai divieti di non poter utilizzare gli spogliatoi ed evitare contatti; cerchiamo di intensificare gli allenamenti individuali negli spazi aperti, favorendo il lavoro del preparatore atletico negli esercizi di mantenimento; non appena ci sarà data notizia di poter giocare, provvederemo ad un richiamo di 10 giorni delle atlete che vivono fuori provincia e regione”.  

Tre sconfitte consecutive in campionato

 “L’ultima gara persa ad Arezzo non la considero affatto, ben 14 delle nostre ragazze sono rimaste a casa per timore del contagio dovendo giocare in una regione che nell’arco di pochi giorni è stata poi inevitabilmente colorata da arancione a rossa; i nostri tentativi di chiedere il rinvio sono stati vani ma è indubbio che le nostre intenzioni erano quelle di evitare che le ragazze potessero incorrere nel rischio di infettarsi e trasmettere il virus, non certo perché avevamo paura dell’avversario o volevamo prendere tempo per recuperare delle infortunate”.

Il livello della rosa

“Avrei piacere di poter avere l’intera rosa a disposizione, considerato che in tutte le gare abbiamo dovuto rinunciare a 4-5 elementi, potenziali titolari della rosa; le assenze di Rodriguez, Monetini, Marcattili, Deidda e di tante altre si sono fatte sentire pur constatando che chi è sceso in campo ha sempre fatto il suo dovere dando il massimo in ogni partita”.

 

Asd femminile Riccione, ufficio stampa

 

post

Asd femminile Riccione, Arianna Fabbri : “Inevitabile ma tardiva la decisione di sospendere il campionato”

All’indomani della decisione della Lnd di sospendere il campionato di serie C fino al 3 Dicembre, il massimo dirigente Arianna Fabbri analizza e commenta la situazione in casa romagnola.

Salve Arianna, per iniziare partiamo da un provvisorio bilancio di inizio stagione

“Le prestazioni non mi sono dispiaciute anche se poi sono venuti meno i punti in classifica che fanno la differenza in simili circostanze; mi ha soddisfatto l’atteggiamento mostrato in campo dalle ragazze, da ognuna di loro intendo, anche da chi partiva dalla panchina o è si è ritrovata titolare in situazione di emergenza, mostrando una identità di squadra e di gruppo che ci lascia ben sperare per il futuro”.

I troppi infortuni

“Deidda ad inizio stagione si è fatta male da sola, durante un allenamento, Marcatilli a seguito di uno scontro di gioco dettato dall’agonismo, le altre hanno subito lievi traumi e contratture di poco conto; indubbiamente l’aver iniziato la rifinitura dopo un lungo periodo di inattività non ha di certo favorito la tenuta atletica delle calciatrici ma per il resto la preparazione è stata fatta a norma, nel migliore dei modi”.

La sospensione del torneo

“La decisione di sospendere il campionato appare quanto mai giusta e sacrosanta quantunque tardiva, in quanto già da diversi giorni era evidente che non ci fossero più le condizioni per giocare in tranquillità, girovagando per un paese che ogni settimana cambiava il colore delle regioni, a seconda dei bollettini epidemiologici.

Ci sembrava assurdo continuare a rispettare un protocollo varato ad inizio stagione sulla base di soli 200 contagi, quando gli stessi si erano moltiplicati raggiungendo 40.000 unità; occorreva intervenire tempestivamente per tutelare il bene primario della salute delle ragazze e dell’intero staff, individui potenzialmente esposti al rischio del contagio ma anche probabili ed inconsapevoli trasmettitori del virus in altri ambienti; nel marasma e nella confusione generale del periodo constato con amarezza che è mancata anche la collaborazione e la solidarietà di altre squadre che anziché propendere per il rinvio delle partite, si ostinavano nel giocare a tutti i costi la gara, partendo forse dal presupposto errato che gli avversari volessero accampare scuse, prendendo tempo per recuperare delle indisponibili.”  

Programmi durante la lunga sosta forzata

“Il recupero ed il mantenimento della condizione psico fisica delle ragazze passa attraverso l’allenamento individuale o collettivo a distanza nonché dalla loro volontà e buon senso a voler osservare un comportamento diligente e disciplinato fuori dal terreno di gioco”.

Foto Arezzo-Riccione

Asd femminile Riccione, ufficio stampa

 

 

post

Asd femminile Riccione, prova gagliarda delle romagnole che perdono in rimonta ad Arezzo

Acf Arezzo-Asd femminile Riccione 3-1

Marcatori : 18’ autogol Zelli, 44’ e 47’ Cirri, 90’ Ceccarelli (Ar)

ammonite : Baracchi, Della Chiara, Amaduzzi A., Mencucci, Pederzani, Ciavatta

Acf Arezzo (Trezza, Ferretti, Costantino, Zelli, Mencucci (80’ Casini), Tuteri, Baracchi, Cirri, Ceccarelli (93’ Babel), Verdi, Leonessi) (71’ Avendato)

Asd femminile Riccione (Giorgi, Barocci (46’ Dominici), Amaduzzi M., Amaduzzi A., Maccaferri, Della Chiara, Sommella (70’ Ciavatta), Perderzani, Russarollo, Calli (46’ Esposito), Monetini)

Terza sconfitta consecutiva per le biancoazzurre che perdono per 3-1 sul campo della capolista Arezzo, mostrando comunque coraggio e determinazione agonistica pur essendo scese in campo in formazione ampiamente rimaneggiata; ospiti in vantaggio al 18’ in virtù di un’autorete di Zelli, raggiunte nel finale del primo tempo da una zuccata di Cirri; ad inizio della ripresa in virtù di un calcio piazzato è la stessa giocatrice amaranto a siglare la rete del raddoppio; inutile il forcing delle romagnole che tentano di riacciuffare il pareggio, prima del definitivo colpo del ko di Ceccarelli nel finale; nella prossima giornata è in programma l’incontro casalingo contro la Vis Civitanova.

La cronaca della gara

All’11’ tiro di Leonessi ribattuto da un giocatore avversario; al 15’ tira in porta di Ceccarelli; al 18’ Riccione in vantaggio in virtù di uno sfortunato autogoal di Zelli; al 23’ conclusione senza esito di Ceccarelli; al 24’ tiro fuori di Verdi; al 25’ conclusione di Cirri fuori misura; al 27’ tiro in porta di Verdi fuori misura; al 21’ ci prova Leonessi; al 35’ ancora Ceccarelli prova la conclusione senza sortire effetto; al 39’ tiro di Tuteri intercettato dal portiere; al 44’ pareggio delle toscane con un colpo di testa di Cirri sugli sviluppi di un calcio d’angolo; al 45’ traversa di Ceccarelli; l’arbitro manda le squadre all’intervallo sul punteggio di 1-1.

Nella ripresa al 47’ raddoppio dell’Arezzo ancora con Cirri che sigla la sua personale doppietta; al 58’ tiro in porta di Zelli parato dall’estremo difensore avversario; al 72’ tiro fuori misura di Russarollo; al 90’ arriva il terzo goal delle amaranto con Ceccarelli; dopo sei minuti di recupero l’arbitro decreta la fine delle ostilità sancendo la vittoria delle padrone di casa sulle romagnole con il punteggio di 3-1.

Di seguito le dichiarazioni del dirigente romagnolo Matteo Ingrosso : “Vorrei dire tante cose ma voglio mettere in evidenza solo gli aspetti positivi perchè le ragazze che sono scese in campo meritano di essere elogiate per la loro partita; abbiamo dato il massimo e anche di più, non ho nulla da recriminare quanto ad atteggiamento, impegno e carattere mostrato in campo; sono assolutamente contento di ognuna di loro, il risultato per me passa in secondo piano perché ho visto quello che mi aspettavo nella partita di oggi, coraggio, grinta e tanta voglia di sudare per la maglia del Riccione”.

Asd femminile Riccione ufficio stampa

post

Asd femminile Riccione, trasferta insidiosa in casa della capolista Arezzo

Domenica 8 novembre con fischio d’inizio della gara alle 14.30 va in scena al campo sportivo “Luciano Gunti” la sfida tra Arezzo e Riccione, valevole per la IV giornata del girone C di serie C.

Le romagnole, reduci da due sconfitte consecutive, con una gara da recuperare con la Sassari Torres, sono alla ricerca dei primi punti stagionali.

Le toscane, invece, apparse in grande forma, sono a punteggio pieno in testa alla classifica in virtù di tre vittorie in altrettante gare.

Arbitrerà l’incontro il sig. Andriambelo di Roma.

Presentazione della gara affidata all’attaccante Giulia Schipa; di seguito le sue dichiarazioni : “Ci siamo allenate e preparate al meglio per affrontare questa gara nel modo giusto, ci teniamo a muovere la classifica, abbiamo perso due gare in modo immeritato ma sono fortemente convinta che un risultato positivo ci aiuterebbe a sbloccarci; a livello personale sto bene, sono rientrata da un infortunio e sto cercando di guadagnarmi il mio spazio, certa di dare il mio contributo per conquistare i primi punti stagionali”.

Gare ed arbitri girone C:

Cella-Ducato Spoleto (Mancini di Pistoia)

Filecchio Fratres-Roma XIV Decimoquarto (Frizza di Perugia)

Vis Civitanova-Jesina (Moretti di Cesena)

Arezzo-Riccione (Andriambelo di Roma 1)

Sassari Torres-Pistoiese (rinviata)

Aprilia Racing-Bologna (rinviata)

Classifica

Filecchio 9

Arezzo 9

Bologna 9

Pistoiese 6

Roma XIV 3

Jesina 3

Sassari Torres 3

Ducato Spoleto 1

Vis Civitanova 1

Riccione 0

Aprilia Racing 0

Cella 0

 

Asd femminile Riccione ufficio stampa

post

Asd femminile Riccione, si ospita la Torres alla ricerca dei primi punti in campionato

Domenica 25 Ottobre con fischio d’inizio della gara alle 18:00 va in scena al campo sportivo Italo Nicoletti l’incontro valido per la III giornata del girone C di serie C tra Riccione e Sassari Torres.

Le romagnole, reduci dalla sconfitta casalinga per 2-1 con il Bologna sono alla ricerca dei primi punti in campionato.

Le sarde, invece, in virtù del successo ottenuto per 2-0 con la Jesina hanno conquistato nella passata giornata i primi tre punti in graduatoria.

Presentazione della gara affidata alla centrocampista Sofia Pederzani, la calciatrice più prolifica delle bianco azzurre con 3 reti stagionali (due siglate in Coppa Italia ed una in campionato); di seguito le sue dichiarazioni : “Ci stiamo preparando bene per questo match, il mister ci ha spronato ed aperto gli occhi, motivandoci e caricandoci al punto giusto per cercare di invertire il trend negativo di risultati delle prime due giornate; l’attuale classifica non rispecchia i valori in campo e gli sforzi fatti dal gruppo, abbiamo tanta voglia di far bene, cercheremo di buttare il cuore oltre l’ostacolo, sopperendo ad eventuali limiti tecnici avendo difronte un avversario di spessore; mi rendo disponibile a giocare nel mio ruolo congeniale di mediano o mezz’ala o eventualmente di ala se le esigenze del mister per il bene della squadra lo dovessero richiedere”

Gare ed arbitri III giornata girone C:

Bologna-Vis Civitanova (Majrani di Firenze)

Pistoiese-Aprilia Racing (Amadei di Terni)

Ducato Spoleto-Arezzo (Papagno di Roma 2)

Jesina-Filecchio Fratres (Cravotta di Città di Castello)

Riccione-Sassari Torres (Bazzo di Bolzano)*ore 18

Roma XIV Decimoquarto-Cella (Orlandi di Siracusa)

Classifica

Filecchio 6

Arezzo 6

Bologna 6

Roma XIV 3

Jesina 3

Pistoiese 3

Sassari Torres 3

Ducato Spoleto 1

Vis Civitanova 1

Riccione 0

Aprilia Racing 0

Cella 0

Asd femminile Riccione, ufficio stampa

post

Asd femminile Riccione, attesa la prova del riscatto nel derby con il Bologna

Domenica 18 Ottobre 2020 con fischio d’inizio della gara alle ore 15:30 va in scena al campo sportivo “Italo Nicoletti” la sfida valevole per la seconda giornata del girone C del campionato di serie C tra Riccione e Bologna.

Le padrone di casa, reduci dalla sconfitta iniziale patita sul campo della Pistoiese per 4-2 sono attese alla prova del riscatto.

Le emiliane, invece, provenienti dal sorprendente successo casalingo per 2-1 sulla Sassari Torres, sono alla ricerca di conferme.

Presentazione della gara affidata al capitano delle romagnole, Sara Perone; di seguito le sue dichiarazioni :“Dopo il passo falso della prima giornata di campionato sicuramente c’è tanta voglia di riscatto, ci siamo già dimenticate del risultato di domenica in casa della Pistoiese e abbiamo lavorato sulle disattenzioni e su quello che abbiamo sbagliato. Quella di domenica è una di quelle partite a cui teniamo di più perchè come ogni derby c’è tanta voglia di giocare e di fare bene. Speriamo partita dopo partita di rafforzare il nostro gioco e la nostra unicità di squadra che può fare sicuramente la differenza”.

Gare ed arbitri della II giornata

Sassari Torres-Jesina (Paccagnella di Bologna) *ore 14

Aprilia Racing-Roma XIV (Fiorentino di Ercolano)

Arezzo-Pistoiese (Beltrano di Rimini)

Riccione-Bologna (Gagliardi di San Benedetto del Tronto)

Filecchio Fratres-Cella (Batini di Foligno)

Vis Civitanova-Ducato Spoleto (Decimo di Napoli)

Classifica

Filecchio 3

Arezzo 3

Roma XIV 3

Jesina 3

Pistoiese 3

Bologna 3

Sassari Torres 0

Riccione 0

Vis Civitanova 0

Aprilia Racing 0

Cella 0

Ducato Spoleto 0

 

Asd femminile Riccione, ufficio stampa